L’antifurto per il proprio negozio è un importante investimento che molti esercenti preferiscono fare. Installare un sistema di sicurezza a tutela della propria attività rappresenta una soluzione adatta a quanti vogliono mettere al sicuro i propri locali. Molte volte si rivela una piccola spesa a fronte dei rischi potenziali da cui preserva e da eventuali danni subiti.

 

Antifurto Negozio - Principali sistemi di antifurto per negozi

 

L’evoluzione tecnologica viene in soccorso a quanti cercano un’offerta adeguata alle proprie esigenze. Oggi il mercato offre un ventaglio di proposte adatto alle esigenze di ognuno. A variare sono sia le tecnologie che i prezzi. E’, perciò, consigliabile effettuare una panoramica della gamma di soluzioni esistenti sul mercato e valutare la migliore opzione. Le tecnologie a confronto molto spesso non sono a confronto, ma possono coesistere in uno stesso antifurto per negozio.

Il primo errore da non fare è lasciarsi andare alla semplificazione. Ogni attività commerciale ha precise caratteristiche e la sua sicurezza si articola su più livelli.
Un sistema di antifurto nasce dall’installazione coordinata di più presidi. In alcuni casi anche uno di loro è sufficiente affinché i locali siano al sicuro, in altri è necessario articolare il progetto su più apparecchi corrispondenti ad ambienti e punti caratteristici da tutelare.

1. Sensori anti-sfondamento e anti-scasso.

Si immagini un’attività commerciale che lascia esposta la propria merce per ventiquattro ore al giorno in vetrina, senza abbassare le saracinesche. E’ evidente il rischio che si vada a imbattersi in qualche malintenzionato che voglia accedere ai locali rompendo le vetrine. Operazione difficile, considerate le nuove tecnologie di resistenza dei materiali, ma non impossibile. L’ausilio di sensori anti-scasso è un presidio che consente di inviare eventuali segnali di allarme alla centralina. Lo stesso discorso con apparecchi simili può, ovviamente, essere esteso ad eventuali porte di accesso, magari sensibili alle percussioni.

2. Videosorveglianza e telecamere.

Le tecnologie moderne consentono di vedere ciò che accade attraverso l’occhio di una videocamera da qualunque parte del mondo ci si trovi. Basta uno smartphone e le coordinate giuste. Le nuove apparecchiature sono in grado di captare una presenza umana e inviare un alert al proprietario. Oggi ci sono sensori di movimento particolarmente evoluti. Il dato positivo è che sono attive anche mentre l’esercizio è aperto e si potrà avere la propria postazione di controllo dell’attività.

3. Sensori di allarme.

La loro installazione deve essere effettuata in ogni ambiente che si intende tutelare e si occupano di rilevare la presenza umana ed inviare un segnale alla centralina.

4. Antifurto nebbiogeno.

Viene attivato da un sensore programmato per rilevare la presenza umana. Nel momento in cui un malintenzionato fa ingresso nei locali protetti, viene rilasciata una nebbia atossica che toglie visibilità ai ladri per diversi minuti. Un tempo che le Forze dell’Ordine possono sfruttare per coglierlo in flagranza di reato.

Antifurto negozio: quale scegliere?

Un sistema antifurto adeguato va tarato in base alle proprie necessità Il livello di sicurezza è dato dalla complessità con cui si articola il proprio progetto di antifurto.

Tra le soluzioni presenti sul mercato oggi c’è quella di optare per un sistema wireless. Scegliere una serie di presidi che comunicano tra di loro senza fili porta ad una serie di vantaggi. Un antifurto per negozio senza fili, infatti, non ha cavi che possono essere manomessi. I sensori wireless sono di ultima generazione, dunque hanno dimensioni contenute e possono essere facilmente occultati in posizioni difficilmente individuabili. Non avere necessità di posizionare dei fili di collegamento assicura anche un sensibile risparmio sui costi. Secondo le stime, inoltre, sono caratterizzati da grande autonomia della loro batteria. Si parla di quasi due anni.

In commercio tuttavia esistono dei dispositivi che assicurano un livello di protezione adeguato senza necessità di particolari configurazioni, poiché hanno già avuto una progettazioni che li rende idonei ad essere validi per superfici prestabilite. Sono dotati, tra l’altro, di sistema nebbiogeno.

Antifurto negozio prezzo: quanto costano gli antifurti per negozi?

I prezzi tra installazione e apparecchi variano. Sul web si trovano antifurti per negozi che assicurano una buona protezione con poche centinaia di euro, ma il rischio è di mettere in piedi un sistema che non abbia tutte le credenziali adeguate a garantire un buon sistema di sicurezza, mentre il prezzo aumenta per i sistemi antifurto per negozi più sicuri. Secondo le stime per contare su un sistema tradizionale sufficientemente sicuro non si può pensare di spendere meno di 500 euro, restando però lontani da migliori standard di sicurezza. Tanto per dare l’idea, una videocamera di sorveglianza che abbia un minimo standard di qualità non può costare meno di 100 euro. Oggi si stima che la spesa adeguata per un buon sistema di allarme oscilla mediamente tra i 1700 ed i 2000 euro.

Sei interessato ad un antifurto nebbiogeno per il tuo negozio? Richiedi un preventivo per UFO