i sistemi per antifurto per negozi

I Sistemi Antifurto per Negozi più sicuri

Ricercare i sistemi antifurto per negozi più sicuri è un obiettivo di molti commercianti. Tuttavia, l’alto grado di specializzazione dei ladri necessita di un costante aggiornamento. Oggi è necessario approfondire l’argomento anche da profani per avere un quadro della situazione e mettere a punto la soluzione migliore. Proteggersi dai ladri non è un gioco da ragazzi.

 

I sistemi antifurto per negozi più sicuri possono essere individuati a attraverso diverse chiavi di lettura. Certo è che maggiore è la complessità e l’articolazione, più sarà  difficile che un ladro riesca ad eluderli. Al giorno d’oggi un antifurto per negozio è il termine sommario con cui si individuano una serie di presidi di sicurezza. Il riferimento va, ovviamente, a telecamere di videosorveglianza con rilevatori di presenza umana, sensori anti-scasso presenti in infissi e porte e a eventuali sistemi di allarme. 

Ti potrebbe interessare anche: Antifurto Negozio: Principali Sistemi Antifurto per Negozi

Sistemi Antifurto per Negozi: antifurti innovativi vs allarmi classici

Quando si sceglie un antifurto bisogna mettere in preventivo un aspetto fondamentale. Può capitare, infatti, che con un allarme classico si corra il rischio di vedere comunque sottratta dalla propria attività della merce o degli strumenti di valore. Si immagini, ad esempio, di dovere difendere dalle intrusioni un capannone fuori città. Esso, nel momento, in cui dovesse arrivare a rilevare una presenza estranea sarebbe in grado di avvertire sia i proprietari che le forze dell’ordine. Peccato che, però, l’allarme sonoro non avrebbe la facoltà di bloccare i malviventi che, in teoria, avrebbero qualche minuto prima di darsi alla fuga. Ecco perché i nuovi allarmi nebbiogeni rappresentano un punto di innovazione rilevante.

Sistema Antifurto per Negozi: è possibile azzerare il rischio dei ladri?

Gli allarmi nebbiogeni rappresentano l'ultima frontiera della sicurezza per gli esercizi commerciali. Tra i sistemi d'allarme più sicuri per i negozi ci entrano a pieno regime perché hanno una caratteristica che li rende uno step in avanti rispetto alla concorrenza. L’allarme sonoro suona e basta, quello nebbiogeno blocca i malintenzionati. Nel momento in cui essi dovessero introdursi all'interno di un esercizio commerciale di notte, l'antifurto nebbiogeno creerebbe una vera e propria nube di fumo che renderebbe impossibili i movimenti dei malviventi. Riuscire a vedere anche da un centimetro di distanza sarebbe praticamente impossibile. Tempo prezioso che le forze dell'ordine avrebbero per arrivare ed intervenire. La notizia migliore, però, è che una volta volti colti in flagranza di reato i ladri, sarebbe possibile anche recuperare in maniera totale la refurtiva che sarebbe andata persa.  Nelle versioni più evolute sono praticamente autoinstallanti e per il cliente sarà sufficiente inserire la spina per arrivare ad un livello di protezione superiore per i propri locali.

Richiedi un preventivo per UFO - il primo nebbiogeno autoinstallante


Come proteggersi dai ladri in casa e in azienda

Come Proteggersi dai Ladri in Casa e in Azienda

Come proteggersi dai ladri in casa e in azienda? E’ una domanda che si pongono coloro i quali cercano una strategia per difendersi dai furti. La tecnologia trova costantemente meccanismi sempre più evoluti di protezione, ma deve fare i conti con malintenzionati che accrescono costantemente il loro grado di specializzazione.

 

Come proteggersi dai ladri in casa e in azienda

 

Le armi, da una parte e dall'altra, cambiano con l'avanzare del tempo, ma ci sono modus operandi che continuano ad esistere allo stesso modo di dieci o vent'anni fa. Lo scassinatore non è  più uno sprovveduto che arriva mimetizzato, vestito di nero  e finanche ingenuo. Non tutto, però, è cambiato. Non è un caso, ad esempio, che la maggior parte degli atti corrisponda furti in appartamento di notte quando in casa non c’è nessuno. Allo stesso modo difficilmente e per fortuna un malintenzionato accede in una casa o in un'azienda nel momento in cui convive con il rischio che possa  trovarci qualcuno di umano dentro. Quando, perciò, ci si chiede come prevenire i furti in casa occorre per prima cosa adottare una strategia dettata soprattutto e dal buonsenso. Si tratta di un primo passo che, tuttavia, non rappresenta la soluzione finale. Al giorno d’oggi, infatti, esistono decine di sistemi di sicurezza brevettati che possono far dormire sonni tranquilli o quasi. 

Quando ci si chiede come proteggersi dai ladri in casa ed in azienda, occorre per prima cosa fare un ragionamento. Perché un malintenzionato dovrebbe pensare di fare irruzione all’interno di un ambiente? Lo fa perché probabilmente si immagina di trovarci un bottino adeguato ai rischi che si prende. Un escamotage efficace è fare in modo che nessun estraneo si immagini che dai propri furti in abitazione o in azienda possa ricavare merce da cui poter fare ricettazione. Allo stesso modo  sarebbe opportuno non lasciare mai tracce del fatto che si è fuori per vacanza o per qualche motivo.  Risulta abbastanza chiaro che questo non è sempre possibile. Avere, ad esempio, un’auto costosa è già, ad esempio, un indice che può far scattare la molla di chi può scegliere di attenzionare l’abitazione del proprietario.Allo stesso modo è impensabile che un’azienda nei suoi uffici non abbia materiale elettronico di discreto valore.  O comunque merce nei magazzini. Allo stesso modo essere un personaggio di rilevanza pubblica potrebbe equivalere al fatto che le proprie eventuali trasferte siano un dato a disposizione di chiunque..

Come proteggersi dai ladri in casa

Non è facile individuare una strategia che sia efficace al 100% rispetto al come proteggersi dai ladri in casa. Di certo c’è che sarebbe opportuno assicurarsi che quante meno persone possibili conoscano cosa possono trovarci dentro o avere dei punti di riferimento di qualche tipo. Accade, però, che a volte ci si debba confrontare con l’impossibilità a tenere off limits i propri ambienti domestici. Si pensi, ad esempio, nel momento in cui si devono fare dei lavori e devono accedere tanti operai di un’impresa. Non resta, perciò, che affidarsi a sistemi elettronici e a tutti gli apparati tecnologici che oggi sono a disposizione di vuole difendersi.

Come proteggersi dai ladri di appartamento

Che si abbia una villa in campagna, una casa indipendente a schiera o un appartamento in un condominio, i principi guida su come difendersi dai ladri in casa non cambiano. Sarebbe opportuno, ad esempio,che tutti i punti di accesso non abbiano connotati in cui si può occultare la presenza umana ad una visione esterna. Soprattutto nel caso in cui si temano i furti di notte. Una siepe troppo alta nel vialetto di accesso, ad esempio, può essere un fattore che incentiva un malintenzionato a provare l’accesso.

Come proteggersi dai ladri di attività commerciali

Oggi sul mercato sono presenti tanti dispositivi di sicurezza. La prima strategia per disincentivare i ladri resta quella di fargli capire che si è attrezzati per contrastare il loro tentativo di irruzione. Il discorso, anche in questo caso, vale sia per le abitazioni private che per le aziende. Questo lo si può segnalare attraverso la presenza di videocamere a circuito chiuso. Non tutti i malintenzionati sono disposti a sfidare un sistema di sicurezza, tenuto conto che ormai rischiano di essere talmente sofisticati da essere di difficile interpretazione per un’eventuale sabotaggio. Si, perché ovviamente un ambiente protetto può celare tanti dispositivi finalizzati a proteggere gli ambienti. Tanto per dare l’idea esistono videocamere di sicurezza che sono in grado di rilevare la presenza umana. Una volta che ciò accade può darsi  venga  innescato un meccanismo che porta ad allertare forze dell’ordine e proprietari.

Come proteggersi dai ladri definitivamente azzerando i rischi

Un ladro dovrebbe prendersi il rischio di andare a forzare porte ed infissi che potrebbero essere blindate. Sebbene i malfattori abbiano raggiunto un livello di specializzazione elevatissimo, l’impresa di forzarli non è sempre semplice. L’insidia peggiore, però, potrebbe essere quella di imbattersi in sensori anti-scasso. Così come quelli che rilevano la presenza umana, questi sono in grado di azionare una serie di misure finalizzate a preservare i locali protetti e a mettere i ladri a rischio arresto. In tal senso risultano particolarmente efficaci i così detti antifurti ad allarme nebbiogeno. Essi nel momento in cui ricevono un segnale di pericolo sprigionano  nell’ambiente dove sono installati un gas che immobilizza i ladri occultandosi completamente la visione. Per diversi minuti risulta impossibile vedere anche ad un centimetro di distanza. Questo fa si che i malfattori perdano tempo e, con buona probabilità, finiscano per essere colti in flagranza dalle forze di polizia.

Richiedi un preventivo per UFO - il primo nebbiogeno autoinstallante


Quanto costa un Antifurto Nebbiogeno

Quanto costa un Antifurto Nebbiogeno?

Quanto costa un antifurto nebbiogeno? Si tratta di una domanda che si saranno posti in tanti. Il primo errore da fare è immaginare l’eventualità che scegliere il prezzo più basso equivalga solo a risparmiare. Esiste, infatti, la possibilità che a fronte di un’offerta fin troppo vantaggiosa  ci sia la tacita accettazione di un compromesso su altri punti. Ed è noto quanto puntare unicamente al costo più basso per un antifurto può non essere la strategia migliore per garantirsi un alto standard di sicurezza.

Quanto costa un Antifurto Nebbiogeno

Quanto costa un Antifurto Nebbiogeno: da cosa dipende il prezzo? 

Il costo di un antifurto nebbiogeno può essere determinato da tanti fattori. A generare le oscillazioni del prezzo ci sono, ad esempio, le caratteristiche. Può essere a pompa come a pressione

A determinare il prezzo c'è la velocità di saturazione e non bisogna dimenticare che a influire c'è anche l'ampiezza degli ambienti che si vogliono andare a proteggere.  La spesa per un antifurto nebbiogeno è, inoltre, influenzata dalla qualità dei prodotti utilizzati. 

Si tratta, inoltre, di un presidio sicurezza che può essere autonomo o, altrimenti, può essere parte integrante di un sistema antifurto più ampio. Rischia, perciò, di essere una trappola dove è facile cadere quella del web dove ci sono nebbiogeni che partono da 300 €.  

Un antifurto nebbiogeno non è una spesa che può essere fatta a cuor leggero, tenuto conto che si tratta di sistemi di sicurezza per i quali è necessario ricevere la consulenza di un esperto per evitare di gettare alle ortiche il proprio investimento in sicurezza.

Quanto costa un Antifurto Nebbiogeno: costo delle ricariche

Gli antifurti nebbiogeni  hanno dei costi di gestione. Quando se ne va a scegliere uno, inoltre,  occorre sincerarsi che faccia capo a società che garantiscano nel tempo la reperibilità delle eventuali ricariche. Ad oggi si stima che le ricariche possono avere costi stimabili tra i 40 ed i 150€.

Per valutare la convenienza tra diversi prezzi di antifurti nebbiogeni occorre anche valutare se l'azienda in questione offre le ricariche incluse nel contratto di vendita.

Quanto costa un Antifurto Nebbiogeno: costi di manutenzione

 Alcune società le vendono  a parte, altre incluse. Bisogna puntualizzare che i nebbiogeni a pompa sfruttano le ricariche all'interno di sacche mentre i nebbiogeni a pressione basano il loro funzionamento su bombolette da 300-600 ml. La sostituzione, in entrambi i casi, va effettuata dopo due o tre utilizzi. Affidarsi ad aziende qualificate consente di non lasciare spazio all’improvvisazione e a quel fai da te, sempre sconsigliato quando si tratta di garantirsi la sicurezza delle proprie attività o abitazioni.

Antifurto Nebbiogeno Prezzi: attenzione ai costi futuri nascosti!

Al fine di non imbattersi in spiacevoli sorprese (economiche) è bene affidarsi ad un’azienda chiara e trasparente nei termini e nelle condizioni di vendita, poiché non è difficile imbattersi in prodotti all’apparenza convenienti, ma che in futuro riservano salati addebiti non comunicati dal commerciale ma semplicemente scritti nel contratto, laddove non si va facilmente a leggere.


Antifurto Negozio - Principali sistemi di antifurto per negozi

Antifurto Negozio: Principali Sistemi Antifurto per Negozi

L'antifurto per il proprio negozio è un importante investimento che molti esercenti preferiscono fare. Installare un sistema di sicurezza a tutela della propria attività rappresenta una soluzione adatta a quanti vogliono mettere al sicuro i propri locali. Molte volte si rivela una piccola spesa a fronte dei rischi potenziali da cui preserva e da eventuali danni subiti.

 

Antifurto Negozio - Principali sistemi di antifurto per negozi

 

L'evoluzione tecnologica viene in soccorso a quanti cercano un’offerta adeguata alle proprie esigenze. Oggi il mercato offre un ventaglio di proposte adatto alle esigenze di ognuno. A variare sono sia le tecnologie che i prezzi. E', perciò, consigliabile effettuare una panoramica della gamma di soluzioni esistenti sul mercato e valutare la migliore opzione. Le tecnologie a confronto molto spesso non sono a confronto, ma possono coesistere in uno stesso antifurto per negozio.

Il primo errore da non fare è lasciarsi andare alla semplificazione. Ogni attività commerciale ha precise caratteristiche e la sua sicurezza si articola su più livelli.
Un sistema di antifurto nasce dall'installazione coordinata di più presidi. In alcuni casi anche uno di loro è sufficiente affinché i locali siano al sicuro, in altri è necessario articolare il progetto su più apparecchi corrispondenti ad ambienti e punti caratteristici da tutelare.

1. Sensori anti-sfondamento e anti-scasso.

Si immagini un'attività commerciale che lascia esposta la propria merce per ventiquattro ore al giorno in vetrina, senza abbassare le saracinesche. E' evidente il rischio che si vada a imbattersi in qualche malintenzionato che voglia accedere ai locali rompendo le vetrine. Operazione difficile, considerate le nuove tecnologie di resistenza dei materiali, ma non impossibile. L'ausilio di sensori anti-scasso è un presidio che consente di inviare eventuali segnali di allarme alla centralina. Lo stesso discorso con apparecchi simili può, ovviamente, essere esteso ad eventuali porte di accesso, magari sensibili alle percussioni.

2. Videosorveglianza e telecamere.

Le tecnologie moderne consentono di vedere ciò che accade attraverso l'occhio di una videocamera da qualunque parte del mondo ci si trovi. Basta uno smartphone e le coordinate giuste. Le nuove apparecchiature sono in grado di captare una presenza umana e inviare un alert al proprietario. Oggi ci sono sensori di movimento particolarmente evoluti. Il dato positivo è che sono attive anche mentre l'esercizio è aperto e si potrà avere la propria postazione di controllo dell'attività.

3. Sensori di allarme.

La loro installazione deve essere effettuata in ogni ambiente che si intende tutelare e si occupano di rilevare la presenza umana ed inviare un segnale alla centralina.

4. Antifurto nebbiogeno.

Viene attivato da un sensore programmato per rilevare la presenza umana. Nel momento in cui un malintenzionato fa ingresso nei locali protetti, viene rilasciata una nebbia atossica che toglie visibilità ai ladri per diversi minuti. Un tempo che le Forze dell'Ordine possono sfruttare per coglierlo in flagranza di reato.

Antifurto negozio: quale scegliere?

Un sistema antifurto adeguato va tarato in base alle proprie necessità Il livello di sicurezza è dato dalla complessità con cui si articola il proprio progetto di antifurto.

Tra le soluzioni presenti sul mercato oggi c'è quella di optare per un sistema wireless. Scegliere una serie di presidi che comunicano tra di loro senza fili porta ad una serie di vantaggi. Un antifurto per negozio senza fili, infatti, non ha cavi che possono essere manomessi. I sensori wireless sono di ultima generazione, dunque hanno dimensioni contenute e possono essere facilmente occultati in posizioni difficilmente individuabili. Non avere necessità di posizionare dei fili di collegamento assicura anche un sensibile risparmio sui costi. Secondo le stime, inoltre, sono caratterizzati da grande autonomia della loro batteria. Si parla di quasi due anni.

In commercio tuttavia esistono dei dispositivi che assicurano un livello di protezione adeguato senza necessità di particolari configurazioni, poiché hanno già avuto una progettazioni che li rende idonei ad essere validi per superfici prestabilite. Sono dotati, tra l’altro, di sistema nebbiogeno.

Antifurto negozio prezzo: quanto costano gli antifurti per negozi?

I prezzi tra installazione e apparecchi variano. Sul web si trovano antifurti per negozi che assicurano una buona protezione con poche centinaia di euro, ma il rischio è di mettere in piedi un sistema che non abbia tutte le credenziali adeguate a garantire un buon sistema di sicurezza, mentre il prezzo aumenta per i sistemi antifurto per negozi più sicuri. Secondo le stime per contare su un sistema tradizionale sufficientemente sicuro non si può pensare di spendere meno di 500 euro, restando però lontani da migliori standard di sicurezza. Tanto per dare l'idea, una videocamera di sorveglianza che abbia un minimo standard di qualità non può costare meno di 100 euro. Oggi si stima che la spesa adeguata per un buon sistema di allarme oscilla mediamente tra i 1700 ed i 2000 euro.

Sei interessato ad un antifurto nebbiogeno per il tuo negozio? Richiedi un preventivo per UFO


Come installare UFO?

Oggi scopriamo insieme come installare UFO.

UFO è un sistema di sicurezza autoinstallante al 100%, nel senso che si configura automaticamente non appena colleghi la spina alla corrente, vediamo quindi insieme i semplicissimi passi che dovrai compiere per avere il tuo antifurto operativo in meno di 5 minuti.

Apri la scatola avendo cura di non danneggiare il contenuto. Troverai al suo interno il tuo UFO con tutti i tuoi optional, ventosa, libretto di istruzioni.

  • Posiziona UFO dove hai deciso con il consulente, facendo attenzione a questi semplici punti:
    • Orientare UFO verso la parte interna del locale e non verso la/e porta/e;
    • I sensori devono avere la visuale libera davanti a sé (hanno uno spettro di 90°)
    • Posizionare UFO ad un’altezza tra 1,50 m e 2,10 m
  • Se presenti, inserisci le batterie e posiziona gli optional nei posti concordati con il consulente
  • Inserisci le bombole su tutti i dispositivi verificando di averle inserite nel modo corretto provando a farle ruotare su se stesse;
  • Accendi tutti dispositivi premendo il tasto di accensione all’interno del vano bombole;
  • Si accendono i led rossi, gialli e verdi che segnalano lo stato di calibrazione del sensore;
  • Il dispositivo avvia la fase di riscaldamento segnalata dal lampeggiamento della scritta UFO;
  • Attendere che finisca la fase di riscaldamento (media di 2h con scritta UFO accesa);
  • UFO è pronto per difenderti al 100%


I telecomandi per armare/disarmare UFO

Come funziona il telecomando di UFO?

Tutti i telecomandi di UFO sono bidirezionali, di conseguenza è sempre possibile conoscere lo stato del dispositivo direttamente sul telecomando.

Iniziamo dal telecomando dei modelli più venduti, quindi telecomando di UFO PRIME, UFO GOLD, UFO EXTREME ed UFO FAMILY

4

  • Premendo il tasto con la casetta piena, l’UFO si arma.
  • Premendo il tasto con la casetta vuota, UFO si disarma.
  • Premendo il tasto “i” è possibile sapere lo stato di UFO, infatti in base al led che si accende posso vedere se UFO è ON quindi armato o OFF quindi disarmato.
  • Il tasto centrale mi indica lo stato della batteria del telecomando.
  • La ricezione del comando di armo e disarmo, viene confermata dal lampeggio del led in corrispondenza do ON oppure OFF ed una vibrazione del telecomando stesso.
  • Se dopo aver premuto uno dei tre tasti, lampeggiano insieme tutti e 3 i led, significa che l’UFO non ha ricevuto il comando.

 

Per quanto riguarda UFO BASIC il telecomando è diverso e può essere:

1 ) Nella versione base, un telecomando con 2 tasti A B. Utilizzando solo il tasto A, una volta premuto basterà verificare il lampeggio del led ed in base al colore è possibile sapere se l’UFO è armato o disarmato. Rosso armato e blu disarmato.

 

2 ) Nella versione Wi-Fi il telecomando ha 2 tasti, lucchetto aperto e lucchetto chiuso.

  • Premendo lucchetto aperto UFO si disarma e premendo lucchetto chiuso UFO si arma.
  • La conferma di ricezione del comando si ha notando il lampeggio del led verde sul telecomando.
  • Il tasto SOS ti informa dello stato di UFO: armato=led verde e tre bip, disarmato=led rosso e bip continuo.

Il telecomando Antirapina invece ha un unico tasto ed è sufficiente premerlo per far erogare la nebbia.


Campagna sicurezza in tabaccheria durante il COVID-19.

Campagna sicurezza in tabaccheria durante il COVID-19.

L’emergenza sanitaria del coronavirus e la conseguente chiusura di tutte le attività, ha portato la criminalità a concentrarsi sulle poche attività rimaste aperte: supermercati, farmacie e tabaccherie.

Dopo l’accordo con Federfarma per aiutare le farmacie, UFO ha scelto di permettere anche ai tabaccai di usufruire delle condizioni favorevoli volte a favorire la messa in sicurezza delle attività in prima linea durante questa emergenza.

Mi rendo conto che la situazione dei tabaccai è assurda, costretti a lavorare con una costante ansia, con mascherine e guanti, costringendo i propri clienti ad entrare uno alla volta e mantenere le distanze di sicurezza. Questa situazione, oltre al danno psicologico, ha portato sicuramente un netto calo di fatturato e come se non bastasse, essendo le tabaccherie una delle poche attività ancora aperte, sono sempre più spesso vittime di furti e rapine.

UFO è l’unico sistema in commercio in grado di garantire una reale efficacia contro i furti, non limitandosi a rilevare ed avvisare del furto in corso, bensì agendo grazie all’erogazione di un vero e proprio muro di nebbia che blocca il ladro. A differenza di tutti gli altri nebbiogeni sul mercato, UFO è un sistema totalmente autonomo garantendo la protezione anche in caso di malfunzionamenti dell’impianto d’allarme, uso di Jammer o altri disturbatori di frequenza ed inoltre nel caso il malvivente riesca a disinserire l’impianto d’allarme, UFO è l’unico sistema in grado di proteggerti comunque.

 

L’emergenza è adesso, ma mi rendo conto che la situazione adesso non permette di fare investimenti nemmeno nel campo più importante in questo momento: quello della sicurezza.

La nostra soluzione, riservata ai tabaccai è di fornirti immediatamente il sistema di sicurezza, in modo da permetterti di lavorare tranquillo e senza la costante paura dei furti, poi comincerai a pagare l’UFO con calma dopo l’estate, quando la situazione si sarà stabilizzata.

 

Vuoi scoprire l’agevolazione riservata ai tabaccai?

Inviaci una mail con i tuoi dati ed il tuo recapito ad emergenza@whiteufo.com e ti contatterà un nostro consulente esperto per darti tutte le informazioni necessarie.


Nebbiogeno o Sanificatore?

Nebbiogeno o Sanificatore? La nostra posizione a proposito dell'utilizzo del nebbiogeno come sanificatore dei locali in questo momento di emergenza sanitaria.

In questo ultimo periodo abbiamo visto praticamente tutte le aziende produttrici di nebbiogeni e simili, reinventarsi trasformando i nebbiogeni nati originalmente come sistema antifurto in sanificatori, con l'obiettivo di vendere alle attività commerciali ancora aperte un nebbiogeno che al posto di generare la classica nebbia, vaporizza un liquido sanificante che sarebbe in grado di uccidere il virus e purificare l'ambiente.

Non nascondo che anche noi abbiamo ricevuto numerose richieste dai nostri clienti o collaboratori perchè permettessimo ai nostri nebbiogeni di fare anche da purificatori, ed a dirla tutta non sarebbe così difficile in quanto basterebbe vaporizzare un liquido sanificante ed avremmo ottenuto il nostro purificatore.

Il problema di fondo è che tutto questo non è uno scherzo, è una cosa seria per la quale migliaia di persone muoiono tutti i giorni e centinaia di migliaia rischiano la vita nella lotta contro il virus. Esistono in Italia moltissime  aziende specializzate nella sanificazione degli ambienti, in svariati modi e con vari risultati, ma sono certo che non è un settore nel quale c'è spazio per le improvvisazioni, sopratutto in un momento drammatico come questo dove c'è molta disinformazione ed è molto complesso capire la qualità delle informazioni che ci arrivano.

Se un'azienda che produce purificatori, si mettesse a fare nebbiogeni antifurto, so per certo che il risultato non sarebbe all'altezza dei nostri nebbiogeni.. di conseguenza sono certo che se io facessi dei sanificatori non sarebbero mai all'altezza di quelli professionali in commercio perchè oltre al prodotto serve anche esperienza.

Basandoci su questo, noi di White abbiamo scelto di lasciar fare le sanificazioni ai professionisti del settore, a chi ha esperienza da svariati anni e sa come farlo. La salute delle persone è molto più importante di un'opportunità di business, noi da esperti in sicurezza continuiamo a fare gli esperti in sicurezza.

Mi rivolgo a tutti i nostri clienti, se avete bisogno di sanificare i vostri ambienti, vi consiglio di contattare un'azienda specializzata che con del personale qualificato e formato verrà da voi a sanificare il locale in modo efficace.

Siamo un'azienda specializzata in sicurezza, non specializzata in sanificazioni e facciamo solo ciò di cui riusciamo a garantire l'efficacia al 100%.

Leonardo Fontana

CEO White srl

Hosing down a factory floor

Perchè scegliere il nebbiogeno UFO?

[Perchè scegliere UFO?]

La risposta è in questa tabella comparativa, ma la vera domanda che dovresti farti è:
Voglio difendermi con un vero sistema di sicurezza a nebbiogeno studiato per essere completo ed infallibile o sto cercando un semplice nebbiogeno da connettere al mio impianto d'allarme?

Se cerchi un sistema di sicurezza completo la risposta è solamente UFO.
Se cerchi un nebbiogeno da connettere all'impianto d'allarme invece puoi scegliere tra i numerosi sistemi in commercio.

La nostra filosofia si basa sull'idea che il nebbiogeno deve essere un vero e proprio sistema di sicurezza a se stante, evitando così problemi di malfunzionamenti, assistenza con tempi lunghi, disinserimento dell'impianto d'allarme con Jammer o simili ecc. L'ideale è la presenza di 2 impianti, il classico impianto d'allarme gestito dall'installatore professionista ed un nebbiogeno completo ed autonomo in modo da permetterti di gestirti personalmente la tua sicurezza.

Vuoi scoprire come capire se un nebbiogeno è valido?
Ti regalo la giuda redatta dai nostri esperti:
I 15 punti da seguire per scegliere il nebbiogeno.
https://mailchi.mp/whiteufo/scegliere-nebbiogeno


Parlano di UFO su FORBES

Anche su Forbes parlano di UFO e di Leonardo Fontana, il nostro CEO che è stato riconosciuto nella top 100 dei manager under 30 in Italia.

Anche Forbes dedica 2 pagine al nostro sistema di sicurezza infallibile. Nell'articolo si parla della storia del nostro prodotto, la sua efficacia e l'idea geniale da cui nasce. Leonardo Fontana ha inventato un nuovo sistema di sicurezza per abitazioni ed aziende. Grazie ad un dispositivo che immette fumo atossico negli ambienti dove si è verificata l'intrusione ha sventato il 100% dei tentativi di effrazione subiti dai suoi clienti.